skip to main content
Langue :
Afficher les résultats avec :

Secolo che ci squarti... secolo che ci incanti : studi sulla tradizione del moderno

Saccone, Antonio (1949-...)

Appartient à la collection : Studi e saggi, 62, ISSN 1972-0084

Roma. Salerno Editrice, copyright 2019

Disponible(->>)

  • Titre :
    Secolo che ci squarti... secolo che ci incanti : studi sulla tradizione del moderno
  • Auteur : Saccone, Antonio (1949-...)
  • Éditeur : Roma. Salerno Editrice
  • Parution : copyright 2019
  • Notes : Notes bibliogr. Index
    "Il libro esamina episodi cruciali della tradizione del moderno quale si è venuta configurando nel Novecento italiano. Al centro dell’indagine la Grande Guerra, l’intreccio tra letteratura e scien­za, la fusione tra le arti, le nuove percezioni dello spazio e del tempo, il modo in cui importanti autori del ‘secolo breve’, commentando classi­ci del passato remoto e prossimo, interrogano se stessi. Sul proscenio Comisso e la sua avventura fiumana, l’antibellicismo di Palazzeschi, i futuristi interessati a coniugare apocalisse e rigenerazione dell’arte, a celebrare l’instantaneità del cinema, a proclamare una scienza che amplifichi l’ignoto, ad intensificare la creatività dell’avanguardia attraver­so le invenzioni dello “scugnizzo” Cangiullo. E poi Quasimodo che discute del dualismo tra po­litica e poesia, Domenico Rea e La Capria, severi interpreti di Eduardo, il Dante letto da Montale, il racconto-saggio di Sciascia sulla scomparsa del­lo scienziato Majorana, Calvino che analizza gli ‘scienziati’ della letteratura latina, Primo Levi nar­ratore della chimica e Luzi che rideclina, attraver­so un confronto con i suoi maiores, una prospettiva della modernità su «conquiste altissime» e «abissi spaventosi»."
  • Liens : Appartient à la collection : Studi e saggi, 62, ISSN 1972-0084
  • Sujets : Littérature italienne -- 20e siècle -- Critique et interprétation
  • Sommaire : I. "I miei antenati. Gli "Auctores" di Giuseppe Ungaretti
    II. Il "Libretto carnale e febbrile" di Giovanni Comisso
    III. La rappresentazione della Grande Guerra. "Due imperi...mancati" di Aldo Palazzeschi
    IV. Futuristi in trincea. Apocalisse della modernità e rigenerazione dell'arte.
    V. Il moderno e le nuove percezioni dello spazio e del tempo. La città dei Futuristi
    VI. Simultaneità e fusione tra le arti. Marinetti e il cinema
    VII. "Ingigantire sempre piú l'ignoto". I futuristi e la scienza
    VIII. "Life is now". L'infinita dilatazione del presente
    IX. "Il sangue e l'oro". I discorsi sulla poesia di Quasimodo
    X. Domenico Rea e Raffaele La Capria interpreti di Eduardo
    XI. "Non è un poeta moderno". Dante "esposto" da Montale
    XII. La narrazione investigativa di Leonardo Sciascia. Il caso Majorana
    XIII. "La continuità e la mobilità del tutto". Calvino e i poeti "scienziati" della letteratura latina
    XIV. Primo Levi. Il racconto della chima
    XV. "Conquiste altissime" e "abissi spaventosi". La modernità secondo Mario Luzi

  • Format : 1 vol. (294 p.) ; 23 cm
  • Langue : Italien
  • Type : Livre
  • ISBN 978-88-6973-370-3 (br. )
  • Source : Catalogue Bibliothèque Diderot
  • Origine de cette notice : SUDOC

Recherche dans les bases de données distantes en cours. Merci de patienter.